| 

NURSING UP

Il Sindacato degli Infermieri Italiani

Indirizzo internet: www.nursingup.it (con accesso ai siti regionali)

E-mail: info@nursingup.it

 

 

Roma, 5 dicembre 2016

 

Ai Dirigenti Sindacali

Agli associati

 

 

OGGETTO: Decessi in corsia all’Ospedale di Saronno (ASST della Valle Olona)

 

 

In relazione alle notizie divulgate a mezzo degli organi di stampa negli ultimi giorni, riguardanti il caso delle “morti in corsia”, presuntamente procurate da un medico e da una infermiera all’interno dell’Ospedale di Saronno, allo stato Nursing Up non esprime alcun giudizio né sulla vicenda né sugli imputati e questo in funzione delle indagini in corso, che faranno piena luce su ogni verità .

Lascia, tuttavia, oltremodo sgomenti l’aver appreso che, in tale presunto procurato decesso di pazienti ricoverati in una struttura pubblica nazionale, possa esserci anche la mano di una infermiera.

Nursing Up considera gli “eventi” come quelli raccontati dagli organi di stampa - se rispondenti al vero – come profondamente esecrabili .

Come sindacato degli infermieri stigmatizziamo , aborriamo e condanniamo fermamente  qualsiasi comportamento di singoli  caratterizzato “dall’ aver scelto ed aver ingiunto la morte ad una persona” : tali comportamenti, infatti, che attengono alla responsabilità dei singoli e che violano il pieno diritto di ogni individuo di ricevere cure adeguate finalizzate a migliorare la propria condizione di salute , si pongono in evidente contrasto con le regole fondamentali della nostra professione, caratterizzate  evidentemente, dal prendersi cura degli altri ai fini del ristabilimento e/o mantenimento  dello stato di salute.

 Con estrema rabbia , pertanto,  qualifichiamo come “fatti disonorevoli” – se confermati dalle indagini – quelli oggetto dei numerosi comunicati mediatici dei quali parliamo , significando che tali gravissimi accadimenti “attengono a comportamenti personali ” , che quindi nulla  hanno a che vedere con una categoria, la nostra, che invece chiede a tutti i suoi membri di essere indistintamente “al servizio della vita” .

Il comportamento tenuto dai protagonisti delle vicende di cui si parla, se confermato in giudizio, non può in alcun modo essere accostato a quello dei professionisti infermieri che ogni giorno difendiamo e che rappresentiamo.

In tal senso , esprimendo il più vivo cordoglio per i familiari delle vittime , confermiamo il nostro incondizionato disgusto per chi fosse riconosciuto reo di devianze criminali e/o patologiche  come quelle di cui si parla per il quale, beninteso, auspichiamo sin da ora giudizi severi ed esemplari .

 

Nursing Up

Il Sindacato degli Infermieri Italiani

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584