| 

NURSING UP

IL SINDACATO DEGLI INFERMIERI ITALIANI

Via Carlo Conti Rossini,26 – 00147 Roma

www.nursingup.it

 

Roma, 26/06/2017

 Ai dirigenti sindacali di ogni livello

E per loro tramite a tutti gli associati

 

Vittoria a metà nei diritti dell’infermiere , la cui attività viene riconosciuta solo come lavoro gravoso , non usurante,  ai fini dell’APE sociale.

 

Con la nostra circolare del Novembre 2016  avevamo criticato fortemente le decisioni del Governo con le quali lo stesso non aveva inserito l’infermiere tra i lavori usuranti.

 

Con la stessa circolare chiarivamo che solo “le professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche ospedaliere con lavori organizzati in turni” potevano godere di una parte dei diritti di anticipazione  pensionistica , molto limitata e subordinata ad una serie di condizioni, ci si riferisce in particolare ai soli lavoratori precoci.

Nursing Up sottolineava gia’ allora che, ancora una volta , lo Stato italiano, aveva perso la possibilità di considerare  il lavoro degli infermieri per il suo elevatissimo valore sociale ed  ancora una volta aveva messo in disparte una professione cosi strategica per il benessere sociale e collettivo del nostro Paese.

 

Oggi diamo una specifica  sulla materia riferita all’Ape sociale : in realtà poco cambia rispetto a quanto abbiamo gia’ scritto perche’, ancora una volta , ritroviamo il lavoro dell’infermiere tra quelli considerati gravosi e non tra le attività usuranti . Tra l’altro il lavoro gravoso viene considerato tale solo per quelle  “professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche ospedaliere con lavori organizzati in turni” . E tutti gli altri?????

 

Un’agevolazione a metà, questo è evidente .

 

Dal 1° maggio 2017, infatti, se in possesso di 63 anni di età e 36 di contributi i lavoratori rientranti nella categoria di lavoratori gravosi potranno accedere a un sussidio di accompagnamento alla pensione erogato dallo Stato il cui valore è rapportato alla pensione maturata al momento della richiesta della prestazione entro comunque un massimo di 1.500 euro lordi mensili. Per dodici mesi l'anno.

 

Il Nursing Up continuerà a combattere in ogni sede per restituire alla nostra professione l’elevata dignità sociale che merita

 

Nursing UP

Il Sindacato degli Infermieri Italiani 

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584