| 

Sassari. Il Nursing Up contro l’interrogazione dei consiglieri regionali Desini, Busia e Cherchi

La segreteria territoriale del Nursing Up, dopo aver letto l’intervento dei consiglieri regionali Desini, Busia e Cherchi, si sente in dovere di intervenire. Il Nursing Up ribadisce a gran voce un concorso per infermieri alla ASL 1 e alla AOU di Sassari, e rispedisce al mittente l’interrogazione regionale, secondo cui bisognerebbe attingere da graduatorie redatte in passato.

C’è da precisare che il concorso a Sassari manca dal 2009, e le due Aziende Sanitarie cittadine presentano una carenza su pianta organica da loro redatta, di 253 infermieri, un’enormità. La AOU, al momento, sta andando avanti attraverso una graduatoria a tempo determinato stilata lo scorso maggio, mentre la ASL 1 di Sassari utilizza una graduatoria a tempo, oramai obsoleta, in quanto buona parte dei professionisti in essa presenti hanno già un occupazione, senza che si tenga conto dei circa quasi 200 disoccupati presenti nel territorio Sassarese.

Ecco perchè il Nursing Up non approva in toto l’Interrogazione regionale presentata dal consigliere regionale Roberto Desini (Centro Democratico) e firmata dai consiglieri regionali Anna Maria Busia (Centro Democratico) e Augusto
Cherchi (Vicepresidente del gruppo consiliare Soberania e Indipendentzia), all’assessore regionale alla Sanità, Luigi Arru.

L’utilizzo degli interinali, si precisa, che deve essere utilizzato solo per determinate categorie lavorative, per casi eccezionali e per brevi periodi (esempio, malattie e ferie). Detto questo ci fa specie che i tre consiglieri regionali non abbiano il polso della situazione nel territorio Sassarese, e quindi di conseguenza non si siano informati sulla reale disoccupazione, su chi colpisce e in che maniera, e quali sono le aspettative di questi professionisti. Infatti, da un po di tempo a questa parte, per quanto riguarda la categoria infermieristica, si è creato un comitato, formato da infermieri precari e disoccupati residenti nella provincia di Sassari, che conta circa 300 infermieri di cui 200 disoccupati, che non hanno mai avuto nemmeno l’opportunità di partecipare a un concorso; Più volte si sono messi alla ribalta dell’opinione pubblica, con azioni in strada, attraverso gli organi di stampa e incontrando diversi esponenti politici.

Proponiamo ai tre consiglieri di incontrare questi ragazzi, noi lo abbiamo fatto, di certo le loro richieste non rispecchiano ciò da voi proposto all’assessore alla Sanità. Attingendo da graduatorie pubblicate in passato, si taglierebbero fuori dal mercato lavorativo questi ragazzi, non dando loro nemmeno la possibilità di partecipare a un concorso o a una selezione, a tutto ciò va a sommarsi il fatto che per quanto riguarda il territorio Sassarese, si parla di 253 infermieri, e non una manciata di unità, troppi davvero per non fare un concorso che manca oramai da troppi anni.

Per questo motivo, la segreteria territoriale del Nursing Up chiede all’Assessore regionale alla Sanità, di vigilare sulla situazione riguardante la grave carenza di personale infermieristico presente alla ASL 1 di Sassari e alla Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari, e di ascoltare le parti sociali interessate, quindi, predisporre al più presto una direttiva per la delibera della procedura concorsuale.

La Segreteria, tutta, coglie l’occasione per augurare all’assessore un sereno e proficuo lavoro,mentre ai consiglieri regionali di avere più il polso e di ascoltare meglio le voci del territorio che vorrebbero rappresentare.

 

Sassari 22/05/2014
Il Segretario Territoriale Nursing Up
Alessandro Nasone

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584