| 

NURSING UP SU TURNAZIONE SANITARI IN CONVENZIONE AEROPORTO CAPODICHINO

All’Ufficio Giurisdizionale della Corte Cortti della Campania

 

Al Direttore Del Dipartimento della Tutela della Salute Regione Campania Avv.
A. Postiglione

Al Direttore Generale della A.S.L. Na 1 Centro Dott. M. Forlenza

Al Direttore Amministrativo A.S.L. Na 1 Centro Dott. S. Guetta

 

Oggetto:Turni di servizio del personale sanitario in convenzione: Aeroporto internazionale di Napoli Capodichino

 

Quanto esplicitato in oggetto congiuntamente agli allegati n°2, 3, 4 che ne dimostrano la sussistenza si richiede al Direttore Generale della ASL Napoli 1 Centro:

di conoscere in che modo questa Azienda verifichi l’effettiva presenza in servizio del personale sanitario assegnato .

Appare evidente che la presenza non è vidimata da badge ma ascritta dal lavoratore con la propria firma su di un foglio, che i Dirigenti dello IOTE fanno risultare impropriamente come rilevatore delle presenze .

Si ricorda che la presenza in servizio avviene attraverso appositi strumenti elettronici (badge) così come previsto dalle normative vigenti, come avviene per tutti gli altri dipendenti della Azienda in parola, che permettano il controllo della effettiva presenza in servizio, in qualsiasi momento, con vero e reale minutaggio della stessa che ne consenta il calcolo dell’orario contrattualmente statuito, altrimenti impossibile se il lavoratore attesta la presenza con firma autografa.

Vi è più, in quanto il turno in esame viene reso sul giorno di riposo che, come collegialmente noto, viola l’attuale legislazione .

Inoltre sappiamo, salvo smentite, che ad una parte del personale (aliena la motivazione), pur non espletando nessun turno sul mezzo di soccorso utilizzato per detta convenzione, viene corrisposta una indennità economica che varia da 150 a 300 euro mensili a seconda della posizione funzionale.

Orbene asseriamo che mentre nei pronto soccorso dei PP.OO. vi è personale che lavora in condizioni critiche ed è costretto a onerosi extra turni, nella stessa Azienda, vi è chi guadagna lautamente compensi con minimo o nessuno sforzo.

Il Nursing-UP chiede l’immediata verifica degli organi preposti al controllo ed i provvedimenti correttivi idonei degli altri preposti alla gestione strategica; ingente sarebbe il danno Erariale, in caso di ricorso, per riposo non goduto.

Si resta in attesa nei termini perentori della legge 241 nonché per la applicazione della legge 33/2013 sulla trasparenza degli atti pubblici .

Allegati n° 4

 

Il Coordinatore A.S.L. Na 1                                                 Il Coordinatore Territoriale
Lello Pavone                                                                         Antonio Eliseo

Il  Consigliere Regionale Referente
Dr. Mario De Santis

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584