| 

NURSING UP NAPOLI SULL’AVVICENDAMENTO IN EMATOLOGIA ALL’ASCALESI

Associazione Nazionale SINDACATO Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica
Coordinamento Aziendale ASL Napoli 1 centro
Oggetto:​ ​ ​AVVICENDAMENTO​ ​ ​RESPONSABILI​ ​U.OC.​ ​EMATOLOGIA​ ​P.O​ ​ASCALESI


AL​ ​DIRETTORE​ ​GENERALE​ ​ ​A.S.L.​ ​NA​ ​1​ ​CENTRO​ ​DOTT.​ ​M.​ ​FORLENZA
AL DIRETTORE AMMINISTRATIVO A.S.L. NA 1 CENTRO DOTT. S. GUETTA
AL DIRETTORE SANITARIO P.O. ASCALESI DOTT. M.FERRARA

Premesso :

Che la Governance di questa Azienda finalmente inizia ad essere modellata cosi come ci auspichiamo, nel ritenere necessario iniziare a dare risposte in questo senso, il Nursing -Up nel dare atto che direttive emanate vanno in questa direzione, pongono alla Sua attenzione Egregio Direttore Generale che a questa O.S, pervengono note dove ancora si evince che in questa Azienda si tenta di remare in senso opposto al cambiamento che Lei sta producendo. La nota che alleghiamo in oggetto ci resta senza parole.

Pur non condividendo la non applicazione della Sentenza della Corte Costituzionale n. 37 in merito agli affidamenti degli incarichi che devono avvenire tramite una attività concorsuale e questo sappiamo bene che non avviene, ci sembra addirittura paradossale che gli incarichi adesso provvisori non debbano superare i 60 gg, ed essere a rotazione tra i Dirigenti Medici (questo e quanto sostiene la risposta scritta e firmata dal Direttore Sanitario Aziendale Dott. Faraone alla nota inviata dal Direttore Sanitario del P.O. Ascalesi).

La nota che comunicava la messa in quiescenza della Resp. della U.O.C. di Ematologia sottolineando che procedeva alla individuazione del Dirigente Medico piu anziano (il metodo è sempre stato questo) in questo caso la Dott.ssa A. Rocina per affidargli un incarico provvisorio per assumere compiti di gestione ed organizzazione di una U.O.C. di una branca specialistica che tratta pazienti affetti da patologie rare.

Il Nursing-Up chiede al Direttore Sanitario Aziendale se questa sua decisione della rotazione degli incarichi Dirigenziali riguardi tutti i Dirigenti incaricati oppure come pensiamo riguardi solo ed esclusivamente quella U.O.C.? Perché se riguarda tutti chiediamo l’immediata rotazione del Dirigente Medico che oggi e a capo della Direzione Sanitaria del San Paolo, chiediamo la rotazione di tutti i Dirigenti Medici che governano U.O.C. importanti
certo ci sarebbe un bel carosello così liberiamo il Dott. Nunzio Quinto dall’incombenza di gestire in qualità di Direttore Sanitario l’Ospedale del Mare, noi non conosciamo la Dott.ssa Rocino abbiamo letto di suoi interventi in audizione in V Commissione Sanità ma Essa oggi per il Nursing- Up rappresenta l’affermazione del principio il, superamento dell’atto sostanziale da quello formale.

Se invece questa pratica (quella della rotazione) dovesse attuarsi solo per la U.O.C. di Ematologia del P.O. Ascalesi allora abbiamo un problema evidentemente il Dott. Faraone e stato tirato come si suol dire “ per la giacca “ e questo Egregio Direttore Generale non e accettabile, incomprensibile, improponibile.

Alla luce di quanto dichiarato si chiede di
prendere gli opportuni provvedimenti si resta in attesa dei termini perentori della 241 e si porgono distinti
saluti

Il Coordinatore Aziendale     il Responsabile Territoriale
Lello Pavone                       Antonio Eliseo

Il Segretario Regionale
MARIO De Santis

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584